ARCANGELO MICHELE

L’Arcangelo Michele è il Primo Angelo di tutto il Cielo, che sostiene e difende l’Universo Manifesto nel suo “Anello non si passa” affinché le tenebre dell’Immanifestazione non vi possano penetrare; è l’Arcangelo della Protezione.
Quando l’Universo fu creato, gli si fece uno spazio all’interno dell’oscurità che esisteva, questa oscurità è disordine, e si chiama “caos”. Ciò che si mette in ordine col processo di Luce che si origina nel cosmo grazie all’armonica rotazione dei pianeti, si chiama “Cosmo”. La parola “Cosmo” è antagonista di “caos”. Per esempio: una casa in disordine dove le matite stanno in cucina, nella scrivania si trovano le pentole, nella sala il letto per dormire e nella camera da letto l’anticamera, tutto questo è “caos”, lì non è presente l’Arcangelo Michele, ma quando c’è ordine, armonia ed ogni cosa è al suo posto si chiama “Cosmo”.


Quello che differenzia il “Cosmo” dal “caos”, è una linea che tende l’Arcangelo Michele; tutto quello che è caotico è demoniaco, non perché sia un diavolo con “corna” e coda, ma perché il disordine, il caos, sono l’unica cosa diabolica presente in noi. La stessa cosa succede con le malattie; per esempio, il cancro è un disordine cellulare, è una parte del caos, che si è infilata nel Cosmo.
Dove c’è ordine, c’è “Cosmo”, c’è Dio, che è Theo. Stiamo parlando di un processo Cathekotico, di caos, “Theo” e “Cosmo”. Il caos è la forza sinistra, e Theo è Dio, che mette ordine e permette che “Cosmo” appaia. In mezzo a tutto questo, chi divide con la spada il disordine dall’ordine è l’Arcangelo Michele.
L’Arcangelo Michele è l’Essere che fa in modo che il caos non si infiltri nel “Cosmo”.
Tutti i 29 Settembre celebriamo la “Festa dell’Arcangelo Michele”.
Testo estratto dal libro "Angeli" da Rubén Cedeño
Articoli recenti